Archivi tag: orto

Lo Spaventapasseri

IL MINI ORTO

Qualche volte le idee più riuscite sono quelle nate dalla spontaneità di un attimo, dalla necessità di risolvere un piccolo banale cruccio quotidiano.

Il  Trend di oggi per chi ha un pò di tempo da dedicare a se stesso, per chi si sente “Green” e  ama la libertà, è quello di coltivarsi un proprio orto, ovviamente 100% naturale e biologico!

Le possibili realizzazioni a proposito sono svariate. Si può optare per un orto tradizionale, (giardino permettendo), per uno in vaso, per poi passare a quelli in grandi conche rialzate , (perchè si sà  “la terra è bassa” dicevano i contadini di un tempo!) e infine per chi ha davvero poco posto c’è la possibilità di creare un orto verticale.

L’idea di coltivare le proprie verdure è qualcosa di affascinante e che trasmette un certo senso di libertà…..IO decido di coltivare le mie verdure! IO  decido che le mie verdure devono essere al 100% naturali!…..(cosa in realtà impossibile da realizzare veramente). Comunque sia è un bel regalo che possiamo concedere a noi stessi e quindi perchè no!?

MIO figlio ha avuto l’idea! Un giorno mentre ero in giardino intenta a sistemare una zona dove non cresceva niente di interessante, arriva mio figlio e mi dice “Mamma facciamo un orto?!”.

Devo dire che anche se sapevo, che il “lavoro sporco” sarebbe toccato a me, ho colto l’idea come occasione per fargli capire da dove arriva la roba che trova nel frigorifero e sopratutto il lavoro necessario per farcela arrivare.

Ci siamo messi al lavoro, abbiamo zappato, tolto le erbacce, preparato il terreno e seminato. La nostra scelta è andata su verdure che a mio figlio piacciono; carote, piselli e zucche, con l’aggiunta di qualche piantina di pomodorini, fragole e cetriolini.

Tutti i giorni controlliamo eccitati i progressi del nostro mini orto alla ricerca di piccoli movimenti, di germogli che dovrebbero spuntare o di qualche fiore che precede l’arrivo del “frutto”.

L’altro giorno con nostro disappunto vediamo planare sul nostro orto un piccione che vorace comincia a raspare proprio dove abbiamo seminato.

EH NOOO!!!!!   COSI’ NON VA MIO CARO PICCIONE!!!

Cosa fare per salvare il nostro lavoro?? Allora mi è venuta un’idea!!!

Uno   SPAVENTAPASSERI!!!!!

Ovviamente porporzionato al nostro orto…… un MINI SPAVENTAPASSERI!

Con uno stecchino da spiedo, una pallina di carta pressata, un pò di erba secca, dei fogli di feltro fine, ago, filo e un pò di pazienza, il risultato è stato davvero simpatico e ha aggiunto un tocco di colore e fantasia al nostro piccolo orto. Per quanto riguarda il compito assegnatogli, in questo caso quello di spaventa piccioni, non ho certezza e non me ne vogliate, non posso garantire.

spaventa web 2

Primavera

Finalmente la Primavera!

E’ arrivata!

Dopo mesi di cieli grigi pieni di pioggia, di neve e gelo, tanto attesa e desiderata è finalmente arrivata la primavera!

Il giardino mi incoraggia con dei segnali  quasi impercettibili dell’avvicinarsi del risveglio primaverile. I primi coraggiosi a fare capolino sono i bucaneve. Quando li vedo so’ che è ancora questione di qualche settimana per poter godere dell’esplosione di colori e di vita che il MIO giardino mi regala. Il prato si riempie di primule, gli alberi si rivestono con il verde brillante di nuovi germogli, con lo sbocciare profumato dei fiori e con il movimento indaffarato degli insetti.

Tutta questa energia mi attira e mi ispira. Ogni tanto esco e guardo intorno alla ricerca di cambiamenti, di movimenti, di segnali.

Ho deciso, voglio sistemare una zona del giardino dove  fino ad ora non è cresciuto niente di interessante …. quindi comincio a scavare e a muovere la terra per togliere le erbacce e  i cocci.

Dopo un pò arriva mio figlio e mi dice “Mamma perchè non seminiamo un orto, così poi possiamo mangiare le nostre verdure!!”………bell’idea……….. sapevo già come sarebbe andata; io avrei lavorato, lui avrebbe seminato e annaffiato.

Abbiamo scelto i semi……carote, piselli e zucche. Abbiamo comprato una piantina di pomodori…. e via al lavoro per creare il nostro piccolo orto.

Dopo cinque minuti dalla semina mio figlio fa: ” Ma quanto ci mettono queste carote a crescere??????…. ho fame !!!

Si è proprio vero Pazienza e Attesa sono parole che non appartengono alla dimensione di un bambino.

12982-NOLDOLweb