Archivi tag: casa dolce casa

il mio augurio

Non voglio augurare un “BUON 2017!”
……….perchè non sarebbe abbastanza.Vi auguro che la vita vi regali sempre il meglio.
Vi auguro la fiducia per andare sempre avanti qualsiasi cosa accada.
Vi auguro la gratitudine in grado di abbattere i muri della lamentela.
Vi auguro la forza vitale necessaria ad affrontare le tempeste che incontrerete nella vita.
Vi auguro la speranza.
Vi auguro la creatività per trasformare ciò che vi affligge in occasione per una grande crescita.
Vi auguro di assaporare la gioia profonda che esiste già nella vostra vita.
Vi auguro di circondarvi di “Esseri umani”.
Vi auguro di essere felici senza necessariamente dover diventare qualcun’altro o raggiungere chissà quale obiettivo.
Vi auguro di essere imperfetti, pieni di dubbi ma con un meraviglioso sorriso.
Vi auguro tutto questo e altro ancora cari amici…..

 

Come usare l’ Olio di semi di Zucca

Una gustosa alternativa in cucina.

L’olio di semi di Zucca è un olio prodotto dai semi della zucca tostati, il suo colore è di un verde molto intenso e il suo delicato sapore ricorda le nocciole tostate.

olio-di-zucca

Poco conosciuto in Italia, viene usato molto nella cucina Austriaca.
In Austria infatti è chiamato Oro nero
ed è tutelato con il marchio IGP.

Tra gli Olii di zucca più pregiati c’è quello prodotto nella Stiria, una regione austriaca con un particolare microclima.

stiria3

L’olio di semi di zucca è a basso contenuti di grassi.
I semi di zucca sono ricchi di vitamina E e di antiossidanti. Sono un buon aiuto per chi soffre di problemi alla prostata e inoltre abbassano i livelli di colesterolo.

Oltre ad essere un olio salutare il sapore è ottimo.
Io lo uso volentieri in cucina in molte ricette.

Va usato a crudo ed è un’ottima alternativa al nostro buon olio di oliva per condire insalate e verdure.

E’ ottimo sui carpacci di carne affumicata o bresaola.

Un filo a crudo sulla Vellutata di zucca è perfetto.

zucca1

Mio figlio adora il Purè di patate verde con l’olio di semi zucca che noi prepariamo così:

Purè di patate verde

Preparazione

Sbucciate e tagliate le patate del tipo più farinoso a cubetti . Lasciatele bollire fino a che risultano abbastanza morbide.
Scolate bene l’acqua e cominciate a schiacciare le patate con un pò di latte e rimettetele sul fuoco fino a che non risulti un composto cremoso. Togliete dal fuoco aggiungete a picere l’olio di semi di zucca e servite ben calde.

o semplicemente come condimento con del buon formaggio grattuggiato sulla pasta.

E infine per dessert vi propongo del buon gelato alla vaniglia con scaglie di nocciola ed un filo di olio di semi di zucca.

Provatelo!

Cambio di stagione…… Mali di stagione

Ricette con lo Zenzero

Eh si…. siamo al cambio di stagione!

Sicuramente pieno di energia il cambiamento di stagione porta con sé anche un pò di stanchezza.

In questo periodo mi accade di soffrire di mal di gola, raffreddore e sonnolenza.

Un rimedio naturale che uso contro questi “mali di stagione” è lo Zenzero.

I benefici di questa deliziosa radice sono ai molti ancora sconosciuti anche se l’utilizzo si sta sempre più diffondendo.

Lo zenzero è una radice con la polpa bianca giallina di provenienza orientale con tanti effetti benefici per il nostro organismo e deliziosa da usare in cucina.

zenzero

E’ottima per prepare tisane facendo bollire dei pezzetti di radice sbucciati per circa cinque, dieci minuti e dopo averla filtrata aggiungendo a piacere un pò di succo di limone e un cucchiaio di miele.

Oltre a dare un sapore speciale alle zuppe di verdura, regala un tocco particolare alla MIA Vellutata di Zucca…..

Tagliate del porro a rondelle e fatelo soffriggere con del buon olio di oliva sfumando il tutto con del brodo vegetale.

Pulite e tagliate a pezzetti la zucca e aggiungetela nella casseruola. Fate cuocere la zucca per un pò a fuoco moderato, aggiungente dei pezzetti di zenzero e coprite le verdure con il resto del brodo vegetale.

Aggiustate di sale e pepe. Fate cuocere per circa 20 minuti e quando la zucca risulta morbida frullate il tutto con un Mixer ad Immersione
.

Insaporite con la noce moscata.

Infine per renderla cremosa aggiungete un pò di farina di ceci con un setaccio o per i più golosi un pò di panna.

Il tocco finale è servirla con un filo di olio di semi di zucca
a crudo.

Un’altra ricetta dal sapore intenso da abbinare ai formaggi o per i palati speciali da spalmare su una fetta di pane, è la marmellata di limone e zenzero .

Io la preparo lasciando a macerare per un giorno la polpa di quattro limoni biologici in un pò di acqua. Dopo aver cambiato l’acqua faccio cuocere a fuoco lento la polpa del limone, lo zenzero sbucciato e tagliato a piccoli pezzi con lo zucchero e una mela tagliata. Dopo circa 20/30 minuti frullo il tutto e lo lascio cuocere ancora fino a che il composto non risulta abbastanza denso. A questo punto verso la marmellata in vassetti di vetro per il sottovuoto.

Provatela, vi garantisco è una bomba di energia!!

Come preparare le galline ripiene

Quello che vi vorrei proporre oggi è una ricetta per
preparare delle galline ripiene un pò speciali.

Vi domanderete perchè mai la MIA ricetta è speciale?

Lasciatemi spiegare….

Per preparare le mie galline ripiene dovete procurarvi i seguenti ingredienti:

Scampoli di stoffa colorata
in tinta unita o con motivi non troppo leggera.

Fogli in Feltro

Noccioli di ciliegia
o altri frutti.

Fiori di lavanda essiccati.

Ago, filo e un pò di passione per la creatività.

Tagliate gli scampoli di stoffa a forma di un triangolo abbastanza grande. Piegate gli angoli del triangolo e cercate così di costruire una piramide o per l’esattezza un prisma triangolare che con ago e filo chiuderete ai lati lasciandone uno solo aperto.
Sul lato aperto fate uscire alla base due fili dove attaccherete due piccoli cerchi di feltro per le zampe. Mentre per il becco e la cresta tagliate un altro pezzetto di feltro che cucirete al momento di chiudere la gallina.

galline-rip3

Potete riempire le galline con del cotone oppure come ho fatto io con i noccioli puliti delle ciliegie e con la lavanda essiccata.

Volendo è possibile riscaldarle in forno o al microonde e farle diventare dei diffusori profumati naturali.

E’ un’idea deco per la casa carina e veloce da realizzare…. buon divertimento!

galline-rip2

galline-rip

PS: un grazie speciale a una persona speciale….Grazie Maria!

Gli asciugamani duplicati

DSC_0250web
Questa è la storia di Mamma Betta.

 

Questa storia comincia quando Mamma Betta era ancora solo Betta……anzi per dirla meglio, lì da dove viene la chiamavano”Bebbella”.

Questa è la storia di Bebbella, nata e cresciuta in un piccolo paese sardo, dove le case sono costruite sulla dura roccia, dove l’asprezza dei paesaggi è addolcita dal grande cuore della gente  e dove tutto a tratti sembra fuori dal tempo.

DSC_0256web

Continua la lettura di Gli asciugamani duplicati

I Portatovaglioli

Qualche tempo fà, in sala d’attesa dal dottore ho letto un’articolo molto interessante di una “famiglia zero waste”.

Che vuol dire “famiglia zero waste”?

Molti siti italiani sul “no Waste ” trattano soprattutto la trasformazione e il riutilizzo completo dei rifiuti prodotti.

Tuttavia l’iniziativa di singoli sta diffondendo un atteggiamento più attivo e responsabile al riguardo con persone che decidono di condurre la propria vita cercando di non produrre rifiuti.

In questo articolo infatti, veniva raccontata l’esperienza di una famiglia che ha fatto una scelta radicale, cioè quella di non produrre rifiuti, una famiglia “zero Waste” appunto!!!

Devo dire che pur essendo molto sensibile all’argomento non sono sicura che potrei fare altrettanto, tuttavia l’articolo mi ha dato alcuni spunti e mi ha incoraggiata ad approfondire il mio attegiamento al riguardo.

In realtà, in alcuni aspetti del MIO quotidiano, ho già da tempo rivisto il mio modo agire.

Cerco di ridurre la plastica in casa e anche per conservare alimenti e bevande uso preferibilmente il vetro.

Non uso fazzoletti o tovaglioli di carta ma solo quelli di stoffa.

Ho eliminato vari fogli (carta, alu, pvc) e sacchetti per incartare e conservare.

Ho smesso di comprare prodotti superflui per la pulizia della casa e la cura personale che in realtà non servono a niente e in alcuni casi provocano solo irritazioni e allergie.

Cerco di acquistare prodotti alimentari freschi e sfusi.

Sono consapevole che quello che faccio è ben poco, credo comunque che le mie attenzioni siano un inizio importante.

Se avete voglia di approfondire l’argomento vi invito cliccare questo link http://famiglie-rifiutizero.blogspot.de/p/vademecum.html, oppure questo molto interessante http://www.zerowastehome.com/

Ma che centra tutto ciò con il mio articolo sui Portatovaglioli?!?

Semplice …. chi usa i tovaglioli di stoffa non li mette a lavare tutti i giorni. Quindi avevo bisogno per la mia tavola di qualche portatovagliolo carino che ovviamente ho pensato e realizzato per conto mio con filo, ago, feltro e dei vecchi bottoni riciclati.

Con questa idea mi sono divertita e ho dato un tocco di colore e allegria alla tavola.

Guardate…..

P1080492web

P1080493web

 

P1080520web P1080516web P1080503web P1080502web P1080496web P1080491web

 

 

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

“Un Cactus in vetro ristretto…. grazie! “

“Casa dolce casa”

Prima di cominciare a svuotare la casa per poterla  ristrutturare, mi sono divertita a frugare in ogni luogo alla ricerca di piccoli tesori.

Ho trovato oggetti sconosciuti e a volte un po’ curiosi. Vecchie cartoline, ritagli di giornali per me senza significato, fotografie sbiadite e anche oggetti carini che ho tenuto senza sapere al momento come li avrei usati.

Tra questi, in una vecchia vetrina, ho trovato una serie di bicchierini per amaro. Tutti scompagnati, qualcuno sbeccucciato e alcuni adirittura con il marchio di un liquore alla moda qualche tempo fa….

Mi dispiaceva buttarli, anche se non erano più utilizzabili erano pur sempre carini.

Li ho tenuti e messi via ……………..poi……..

……………Poi un giorno, mi è venuta un’ idea carina e veloce per ridare a questo piccolo tesoro un nuovo ruolo da interpretare …..

……e li ho trasformati in vasetti per i miei cactus in miniatura.

Ecco i MIEI “Cactus in vetro ristretti”.P1080036web P1080034web P1080033web P1080032web P1080035web P1080013web